18 Gennaio 2021

L’ansia da prestazione

L’ansia da prestazione è un fenomeno molto frequente nella sessualità maschile, e spesso è responsabile della causa di disfunzioni sessuali o addirittura in alcuni casi anche del mantenimento di alcuni problemi della sessualità. Per ansia da prestazione intendiamo quel momento difficile in cui l’uomo comincia o pensa di avviare un rapporto sessuale con la sua partner ma si sente fortemente a disagio, come se avesse un confronto segreto con se stesso e le proprio capacità; ha paura di non farcela, teme di avere una défaillance dal punto di vista sessuale. Questo stesso pensiero è un pensiero estremamente pericoloso per l’attività sessuale, perché è proprio quest’ultimo che distrae l’uomo durante l’attività sessuale. Lo può distrarre dalla consapevolezza del piacere che sta provando, e quindi si genera una specie di “corto circuito” mentale, in cui l’ansia ha la meglio e che procura all’uomo una disfunzione sessuale, che può essere la perdita dell’erezione o anche, molto frequentemente, l’eiaculazione precoce.

Andiamo a parlarne con la Professoressa Adele Fabrizi, Psicologa psicoterapeuta e sessuologa presso l’Istituto di Sessuologia Clinica di Roma.

ARGOMENTI TRATTATI