22 Dicembre 2020

Adeguare le terapie per il tumore alla prostata in epoca Covid

Il tumore è e rimane una malattia pressante e importante per nome, incidenza, tante volte per severità. Non possiamo dimenticarcene in questo momento, nel quale ci sono problematiche supplementari da affrontare. L’assistenza oncologica non deve essere secondaria a niente, neppure in questi tempi. Ciò significa che il sistema sanitario si è attivato per garantire assistenza attraverso strutture “covid-free” nelle quali c’è l’impegno di non avere l’ingerenza del virus. Strutture nelle quali il paziente oncologico deve ricevere eguale assistenza e trattamento per il suo problema. Questo vale per chi riceve una terapia, per chi riceve degli esami di controllo e in generale per chi ha bisogno di qualunque tipologia di assistenza. Ne parliamo con il Dott. Giuseppe Procopio, responsabile del reparto di Oncologia medica Genitourinaria della Fondazione IRCCS istituto nazionale dei tumori di Milano.

ARGOMENTI TRATTATI